Super Team

A cena in Europa con le stelle dell’Alma
Dicembre 2016

A cena con le stelle dell’Alma. La famosa Scuola Internazionale di Cucina Italiana con sede a Colorno ha fatto brillare i suoi chef per una notte sotto le volte dei ristoranti italiani nel mondo che hanno partecipato all’iniziativa Italianfoodxp in quindici città di dodici Paesi europei.
Il meglio della creatività a tavola a confronto con le ricette della tradizione delle regioni meridionali protagoniste del roadshow europeo con le settimane dell’enogastronomia, del turismo e dei prodotti Dop e Bio della Campania, Calabria, Puglia, Basilicata, Sicilia e Sardegna.
Grazie all’intesa tra la Scuola di cucina, della quale Gualtiero Marchesi è rettore, e l’Isnart, l’istituto nazionale di ricerche sul turismo che ha organizzato l’iniziativa internazionale, gli chef selezionati da Alma hanno cucinato a sorpresa nei ristoranti Ospitalità italiana selezionati per le settimane dell’enogastronomia e dei prodotti tipici preparando alcuni dei piatti dei menù tradizionali proposti ai clienti dei ristoranti italiani all’estero coinvolti.
A Francoforte – ma gli show cooking a sorpresa sono stati l’attrazione principale delle serate di gala anche a Stoccolma, Madrid e Marsiglia – è atterrato Stefano Deidda, chef simbolo della ristorazione sarda e numero uno della cucina “Dal Corsaro” di Cagliari, con un menù tutto isolano con note acute di innovazione e alta cucina realizzato a quattro mani con il patron del ristorante “Isola sarda” della città tedesca.
Esibizioni da standing ovation anche a Stoccolma presso il ristorante “Papà italiano”(Pasquale Caliri del “Marina Nettuno Yachting Club” sullo stretto di Messina). Tutto esaurito a tavola anche a Madrid nelle sale del “Pastaio del vecchio mulino” (dove è intervenuta la giovanissima Fabiana Scarica del “Villa Chiara – Orto e Cucina” di Vico Equense, vicino a Napoli), in Francia, a Marsiglia, nella trattoria Da Marco, (Crescenzo Scotti del “Therasia Resort sea&spa”, a Vulcano nelle Eolie) con una cena tutta dedicata ai prodotti tipici e ai piatti della Campania. Le performance dei tre chef hanno seguito un unico filo conduttore: la tradizionale cucina del Sud Italia rivisitata con fantasia e innovazione ma sempre fortemente ancorata al corretto utilizzo di prodotti d’eccellenza.

Alma è la Scuola Internazionale di Cucina Italiana riconosciuta dal ministero dell’Università e della Ricerca. I corsi variano dalla cucina alla pasticceria, passando per la sommellerie e il management della ristorazione. Per gli ammessi provenienti da tutto il mondo sono previsti anche stage formativi presso una selezionata rete di 500 ristoranti e 300 pasticcerie. Alma è inoltre divenuta negli anni luogo di grande interesse per aziende italiane del mondo del food come sede di formazione e comunicazione.

 

Torna alla prima pagina
 

Articoli correlati

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, IS.NA.R.T. scpa e i suoi partner utilizzano cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy Per maggiori dettagli, leggi la nostra Cookie Policy.

Accetto i cookie da questo sito